Informativa Cookies

martedì , 12 novembre 2019

29 settembre 2019: resoconto assemblea annuale

L’incontro della nostra Associazione a Valle di Colorina si è configurata ricca di momenti importanti:

Ore 9:30 – Ritrovo a Valle: accoglienza – adempimenti di segreteria.

Ore 10:00 – Iniziamo la giornata con l’adorazione, davanti al tabernacolo aperto della cappellina sita all’ultimo piano della Casa parrocchiale. Con noi, circa una trentina di amici ed amiche di don Folci, partecipano don Vittorio e don Giampietro. Indimenticabili erano le Adorazioni Eucaristiche guidate dal ‘Padre’, alle quali partecipavano le Ancelle di Gesù Crocifisso (le Suore da lui fondate), i suoi primi Sacerdoti collaboratori, gli Aspirantini (così erano detti gli alunni del Preseminario annesso al Santuario), parrocchiani e persone consacrate alla preghiera per le vocazioni e i sacerdoti.

Lui pregava così: “O Signore, voi vi abbassaste fino a me e per me; e che io non possa dinnanzi a voi e per voi sprofondarmi fino al centro della terra! Che io possa chiamare a raccolta tutte le nazioni della terra e, uniti ai miei, offrirvi i loro omaggi!… E appunto stretti da sì nobili sentimenti, noi vediamo legioni di anime generose consacrarsi a unirsi in santa lega onde perpetuare l’adorazione al santissimo sacramento: e come Gesù sta continuamente, notte e giorno, in quello stato di perfetto abbassamento, così quelle anime durano la notte e il giorno in profonda adorazione”.

Quindi, al termine della preghiera, si introduce, con lettura e commenti al testo, la PROPOSTA  con cui si vuole dare vita ad una forma associativa nuova, ispirata e fondata comunque sul carisma di don Folci.

Il lavoro è frutto dell’impegno di un gruppo ristretto di alcuni amici volontari, che si sono ritrovati insieme e che hanno tentato, con questo lavoro, di superare la vecchia struttura di Associazione e delineare così un modo nuovo di ritrovarci più rispondente ai tempi, avendo sempre presente il nostro impegno di invocare il Signore perché mandi ancora tanti e santi sacerdoti alla sua Chiesa. La nuova prospettiva intende appassionare, coinvolgere concretamente ciascuno di noi nella propria parrocchia/comunità pastorale, affinché si faccia carico di proposte per incontri, momenti di preghiera, adorazioni, sante messe, santo rosario… a favore delle vocazioni sacerdotali e religiose e a sostegno dei preti che operano nelle nostre comunità.

Perciò il suggerimento consiste nel prendere visione del testo, arricchirlo con l’aggiunta di ulteriori esperienze personali e/o comunitarie, di considerazioni ed indicazioni proprie, al fine di giungere alla stesura di un documento in forma e contenuti il più possibile precisi, chiari e sufficientemente definitivi: si dovrebbe arrivare a costituire dei gruppi di preghiera, ascolto e formazione abbastanza autonomi, legati da alcuni momenti comunitari durante l’anno (es.: alcune date importanti della vita di don Giovanni Folci, con punto di riferimento il S. Croce in Como, ospitati dalle Ancelle di Gesù Crocifisso ed accolti dai preti ivi residenti).

Viene data notizia che è pronto per la ristampa il volume sul ‘Padre’ scritto da don Lino Varischetti, riveduto e reso più leggibile soprattutto per chi non ha conosciuto don Folci.

La santa messa delle 12:00 in Santuario, concelebrata da don Vittorio, don Gianpietro e presieduta da don Giancarlo per i suoi 50 anni di sacerdozio, ha concluso la nostra mattinata. Don Mapelli nella sua omelia ha sottolineato che lui non ha nulla di speciale da consegnarci, se non Gesù presente nell’Eucaristia: quante volte in 50 anni le sue mani hanno consacrato e poi distribuito Gesù eucaristico, vero nutrimento dei cristiani. Don Giancarlo si è detto contento di poter celebrare e festeggiare i suoi 50 anni di prima messa con gli ex-alunni e gli amici di don Folci.

Durante la messa, abbiamo ricordato anche gli altri ex-alunni preti e sacerdoti dell’Opera, che quest’anno ricordano il loro significativo anniversario di ordinazione:

  • don Vergottini Eugenio (65°)
  • don Fumagalli Piergiorgio e don Giuseppe Noli (55°)
  • don Mapelli G. Carlo, p. Tagni Gian Luigi, don Enrico Borsani, don Fioretti Pasquale (50°)
  • don Quadrio Giovanni, pe. Ceppi Luigi (Brasile) (45°)
  • don Calvi Guido (35°); don Colombo Enrico (30°)

Il pranzo in ristorante e la preghiera sulla tomba del ‘Padre’ hanno concluso il nostro incontro annuale, che un amico presente ha definito: “bella e varia giornata passata con ex-alunni ed amici in preghiera, amicizia, allegria e spiritualità”.

Ringrazio di cuore gli ex-alunni, gli amici e le amiche che hanno partecipato, dimostrandosi coraggiosi e generosi. Un grazie di cuore a don Cozzi, don Mapelli e a don Rigamonti per la loro fraterna accoglienza.

Fraternamente.

(Silvano Magni – Presidente Associazione ex-alunni e amici Opera don Giovanni Folci)

Prossimo appuntamento: Sabato 29 novembre a Como, presso l’Istituto Santa Croce, ospiti delle nostre suore Ancelle di Gesù Crocifisso.

Programma

ore 10:00 Santa messa a ricordo della fondazione dell’Opera don Folci; segue incontro di presentazione della proposta per un modo nuovo di ritrovarci;

ore 12:30 pranzo condiviso;

ore 15:00 proseguo dell’incontro e conclusione con vesperi solenni e benedizione eucaristica.