mercoledì , 29 Giugno 2022

Settembre 2010

Qualche spunto di verifica

Volge a conclusione un anno pastorale, denso di eventi e di notizie anche per l’ Associazione degli amici ed ex-alunni dell’Opera don Folci.  Non sembra vero, eppure anche quest’anno, malgrado le difficoltà e gli intoppi di vario genere, grazie a Dio, si è potuto lavorare intensamente e serenamente nella speranza viva e convinta che al Signore salga gradito quanto abbiamo cercato di proporre e realizzare per l’Opera e per le vocazioni sacerdotali.

In particolare, abbiamo voluto metterci in sintonia con la volontà del Papa, che ha indetto e concluso un anno speciale di riflessione e di preghiera, da dedicare alla santificazione dei sacerdoti, in un momento piuttosto difficile ed impegnativo per la Chiesa Cattolica. Nel nostro piccolo, ci siamo ritrovati in tempi diversi durante l’anno, proprio per pregare ed intercedere da Dio Padre la chiamata di numerose e sante vocazioni sacerdotali, ricordando non solo i 150 anni della morte del santo curato d’Ars, ma anche i 120 anni della nascita di don Giovanni Folci, il ‘Padre’ fondatore dell’Opera del Divin Prigioniero. Gli incontri di preghiera che come è ormai consuetudine introducono i nostri consigli allargati (a Como e a Milano) hanno avuto come filo conduttore proprio l’intercessione al Signore di infondere nei giovani il desiderio di consacrarsi a Lui e quindi di suscitare ancora tante vocazioni sacerdotali e religiose.

In modo più specifico, don Guido Calvi(vedasi articolo a parte) ci ha guidati con competenza e passione nella preghiera e nella meditazione sulla figura del prete oggi, in due momenti (a gennaio e a maggio), ospiti delle nostre suore a Como. Malgrado gli sforzi compiuti, è probabile che l’eco di simili iniziative non sia pervenuto a tutti gli amici a cui intendevamo rivolgerci. Sono convinto che avremo tempo e spazio per approfondire simili tematiche in altre occasioni, soprattutto domenica 26 settembre p.v. a Valle di Colorina, dove si svolgerà l’annuale Assemblea dell’Associazione. Via mail, abbiamo già ricevuto l’ impegno ad essere presente da parte di padre Luigi Ceppi, che sarà in Italia per un periodo di riposo. Con ogni probabilità anche padre Vittorio Ferrari potrà partecipare alla nostra festa.

Ricorderemo con grande affetto anche tutti i sacerdoti dell’Opera e i nostri ex-alunni sacerdoti nei loro anniversari di prima messa; un posto privilegiato nelle nostre preghiere l’avranno senza dubbio  le suore che, con grande umiltà e fedeltà, vivono il carisma del ‘Padre’ a servizio dei preti anziani e malati nella loro casa in S. Croce.Convegno annuale Ex alunni e amici dell'opera